Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Rinfreschiamo l’estate con le tendenze dell’inverno 2016 – 1° edition

Le 30 tendenze dell’inverno 2016, da copiare subito

Il tubino, i cuissard, l’animalier. I gioielli tribali, le borchie, la gonna plissettata. Ecco i trend che domineranno nella fredda stagione, a dettare le regole le sfilate di New York, Londra, Milano e Parigi.

Animalier

Gli stilisti aprono le gabbie alla loro personale giungla metropolitana. In tinte naturali o in colori sgargianti, l’animalier diventa preda di cappotti, abiti, scarpe e borse.
Da sinistra:
– zebrato il soprabito con borsa in tinta a mimetizzarsi, dalla sfilata di Céline
– sinuosi rettili per cappotto e mini abito, dalla sfilata di Miu Miu
– zebrato vitaminico per l’abito e stampa giraffa bicolore per i cuissard, dalla sfilata di Dior.


The Bag

Dimenticate pochette, clutch e minaudiere, la borsa torna a pensare in grande. Spezza le catene, trasformate in un’elegante tracolla, e sceglie un pellame, il cavallino, per galoppare vincitrice nella fredda stagione. Verde petrolio, nero, marrone e viola le aree di colore concesse, sempre da selezionare in nuance con gli abiti. Dalla sfilata Calvin Klein Collection.


Il tubino

L’abito femminile da giorno per eccellenza si prepara per le basse temperature e si riveste in calde fibre invernali (lana e cashmere in prima fila). I più eleganti scelgono la gamma degli appetitosi marroni, dal nocciola al cioccolato. A sinistra, morbido e con cintura in vita, dalla sfilata di Rochas. A destra, fasciante e con profili in maglieria, dalla sfilata di Max Mara.


Geometrie in tinta

Il multicolor sì, purché racchiuso in linee e disegni rigorosi. Come tele d’artista.
Da sinistra:
– in maglieria, dalla sfilata di Balmain
– diagonali per il tubino, dalla sfilata di Jil Sander
– rigorose bande verticali per l’abito, dalla sfilata di Salvatore Ferragamo.


Borchie

Gli inserti e le applicazioni sono metalliche, per abiti e accessori black & strong.
Da sinistra:
– borsa in pelle, dalla sfilata di Alexander Wang
– abito con frange, dalla sfilata di Anthony Vaccarello
– basco dall’animo rock, dalla sfilata di Marc by Marc Jacobs

In un mondo governato ormai da internet, la presenza delle aziende nella rete non solo è d’obbligo per questioni di visibilità, ma anche per incrementare il touchpoint col consumatore, il quale non è più catturato da una rivista o un cartellone pubblicitario ma la sua ricerca si concentrerà solo online, attraverso cioè quei canali che fanno uso di una connessione con il mondo.

FOLLOW US ON

RADIO FASHION ONAIR
[lbg_audio6_html5_shoutcast settings_id='1']
FOLLOW US INSTAGRAM